Drum Club n.2 2017  Aprile


Gli articoli in questo numero:
SUICIDE SILENCE ALEX LOPEZ, SEPULTURA Machine Messiah ELOY CASAGRANDE, BLACK STAR RIDERS HEAVY FIRE JIMMY DE GRASSO , JERRY MAROTTA funk & groove… in Motown style, UNRULY CHILD Can't Go Home JAY SCHELLEN, ZILDJIAN K Custom Special Dry Collection, VIC FIRTH le nuove bacchette Benny Greb Signature, Porter & Davies dà il benvenuto a Roy Mayorga, PDP Daru Jones New Yorker – il kit per la città, PAISTE Mark Falgren entra nella family, MAPEX i nuovi rullanti Black Panther – Design Lab Series, DW DRUMS Icon Snare Terry Bozzio, NAMM SHOW 2017 , BUTCH TRUCKS il trademark percussivo della The Allman Brothers Band, TQ DRUMS un innovativo rullante made in Italy, SAKAE SNARE SD-1455BE-MH-BL l’eccellenza racchiusa in un rullante!, SABIAN arrivano i suoni di un’epoca lontana! HHX Evolution – AA Mini Holy China - Ballistic Cras, CANOPUS Birch Series Drumkit la stella rossa d’Oriente..., Mastodon "Emperor Of Sand", GLARE OF THE SUN FRANZ EBERT




inizia a sfogliare la rivista...

interviste

BLACK STAR RIDERS HEAVY FIRE JIMMY DE GRASSO

Dopo il trash ed heavy metal dei Megadeth (di cui ha fatto parte per alcuni anni, invitato da Dave Mustaine) e dopo gli Stone Sour di Corey Taylor degli Slipknot, lo statunitense Jimmy DeGrasso - approda al più tradizionale hard rock dei Black Star Riders che oggi pubblicano Heavy Fire. Nati nel 2012 con l’intenzione di prendere tra le mani l’eredità dei Thin Lizzy senza utilizzare però il nome della storica band irlandese dei Settanta, i Black Star Riders “prelevano” Scott Graham (guitar) proprio dalla formazione di The Boys Are Back in Town. Accanto a lui, Ricky Warwick, Damon Johnson,  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

Porter & Davies dà il benvenuto a Roy Mayorga

Alternative metal, hard rock e post grunge. E ancora: doppia cassa, riff di chitarre lancinanti e voce che urla e canta: è questo lo speciale mix degli Stone Sour nati nell’Iowa statunitense nel 1992 sulla scia degli incendiari Slipknot. Il brand britannico Porter & Davies dà il benvenuto a Roy Mayorga (dietro i tamburi degli Stone Sour): “Perché il BC2 Porter & Davies? Perché è fottutamente straordinario!” – ha esclamato Roy – “questo sgabello mi restituisce groove ed energia…” Poche parole per ribadire il successo di questo particolare “throne” utilizzato oggi da un numeroso stuolo di batteristi nel globo. Ulteriori informazioni: www.porteranddavies.co.uk  ...continua a leggerlo sulla rivista!

portrait

BUTCH TRUCKS il trademark percussivo della The Allman Brothers Band

Una vita che si spegne fa un gran rumore, per poi scemare lentamente in una quieta comprensione; una vita che decide di andarsene prematuramente dal mondo crea una voragine silenziosa, che anche il tempo non riuscirà a rimarginare completamente. Il 24 gennaio 2017 Butch Trucks (69 anni) – storico batterista e fondatore della The Allman Brothers Band – si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa, lasciando la moglie, quattro figli e quattro nipoti (fra i quali anche il chitarrista Derek Trucks)… È ancora difficile capire quale sia stato motivo che ha portato Butch a compiere tale  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi X

TQ DRUMS un innovativo rullante made in Italy

Giovane azienda italiana specializzata nella costruzione di tamburi e batterie acustiche, TQ Drums basa la produzione sul sistema che ha battezzato QC “Quadratura del Cerchio”: un procedimento a cui viene sottoposto anche il rullante di cui andiamo a parlare… Luca Galmarini, ideatore e deus ex-machina di TQ Drums di Gallarate (Va), spiega con queste parole la filosofia costruttiva che caratterizza i tamburi di sua produzione: “ho voluto realizzare uno tipo di fusto che mi permettesse il controllo del sound e timbriche personali e per farlo ho pensato fuori dal coro, superando preconcetti radicati in tale ambito… Contrariamente ai fusti tradizionali (sottili  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

Mastodon "Emperor Of Sand"

Dopo tre anni di attesa, il nuovo album dei Mastodon è finalmente fra noi, e pertanto le domande che i fan si stanno ponendo sono molte. L’annuncio dell’uscita è stato ufficializzato dalla pubblicazione di alcuni brani d’anteprima, che hanno parzialmente fugato le più grandi paure di chi era rimasto scottato dalla fragilità di Once More ‘Round The Sun e, in generale, dal distacco dalle origini prog metal che gli ultimi due episodi discografici avevano messo in mostra. Il nuovo Emperor Of Sand giunge quindi sugli scaffali con un gravoso compito sulle spalle, quello di riportare le coordinate del gruppo su  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154