Drum Club n.5 2017  Dicembre


In questo numero:
Dopo lunga attesa, e giusto in tempo per il Natale, Drum Club torna in edicola! Questa volta lo fa portando in copertina una delle band più importanti nella storia del rock italiano: PFM Premiata Forneria Marconi. In occasione dell'uscita di "Emotional Tattoos" il nostro Gianmaria Scattolin​ ha intervistato per voi Franz Di Cioccio​ e Roberto Gualdi​, ma all'interno della rivista troverete anche le interviste a: James Gadson, Carmine Appice, Jason Bonham, Rufus Taylor, Davide Monaci, e Paolo Colazzo. Quello di dicembre è anche un numero ricco di approfondimenti: Sons Of Apollo​; Pan Rocks Orchestra; Rock Documentary. La sezione dedicata alla didattica per questo numero è composta da: Top Drummer "Joey Kramer" di Andrea Ge​; Rullo di Tamburi di Marco Bellagamba​; Creatività prima di tutto di Antonio Giannino; Maintenance Routine di Leonardo Rizzo​; Spazio alla fantasia di Max Muller; Jazz Labyrinth di Enrico Neri​. Per quanto riguarda invece le recensioni, fra le pagine del nuovo numero troverete: Art Taylor, Cavalera Conspiracy,​ Desert Wizards​, Dixie Horsepower​, Mabel Greer's, Matt Cameron,​ RED, e Theory of a Deadman​.




inizia a sfogliare la rivista...

disco in vetrina

BILL BRUFORD Bruford 1977/1980: Seems Like A Lifetime Ago

Si intitola Bruford 1977-1980: Seems Like A Lifetime Ago il boxset messo a punto da Bill Bruford, il leggendario batterista noto con Yes, Genesis, King Crimson e i suoi progetti da leader. Un’opera che raccoglie materiale non pubblicato, remixato e rimasterizzato della Bruford Band di fine anni Settanta… Nell’immaginario collettivo Bill Bruford (William Scott Bruford, nato a Sevenoaks, UK, il 17 maggio 1949) resterà sempre il batterista degli Yes: colui che nel 1972 lasciò la band, praticamente senza preavviso, al top del successo, dopo la pubblicazione del leggendario Close To The Edge. In realtà, la porzione più massiccia della carriera artistica  ...continua a leggerlo sulla rivista!

interviste

JAMES GADSON groove supremo

In questo mondo in cui la maggior parte dei batteristi raggiunge la fama (o infamia) grazie a chops infuocati, cambi di tempo repentini e assoli feroci, James Gadson combina nel suo drumming semplicità e gusto per il groove: ovvero, quel che gli sta fruttando hit da classifica da quasi cinque decadi… Quando arriva a Los Angeles nel 1966, James Gadson è un batterista alla ricerca del groove. “Proprio così, ero un batterista jazz e non riuscivo a suonare il R&B. Pertanto dovetti cominciare tutto daccapo. Per cinque anni non trovai l’ombra di un ingaggio... è stata dura poiché col jazz  ...continua a leggerlo sulla rivista!

line check

JASON BONHAM LED ZEPPELIN EXPERIENCE

Jason Bonham e la sua Led Zeppelin Experience, stanno celebrando un anniversario importante: “40 anni fa esatti, i Led Zeppelin erano in tour negli Stati Uniti!” – esclama sorridente. Affezionato al marchio DW Drums sin dal 1987, oggi il brand californiano accontenta Jason Bonham, realizzando per lui una replica del kit in acciaio (stainless steel) che utilizzava suo padre John: “è stata l’ultima batteria con cui ha suonato mio padre ed ha il sound che cerco da anni!” – spiega Jason. Una questione di familiarità… Difatti, Jason, aveva già utilizzato un kit simile nel 2002 suonando con i restanti membri  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

GRETSCH Brooklyn Series, storia e tradizione si incontrano…

Brooklyn, New York e Gretsch Drums condividono una inseparabile eredità di storia e tradizione che si riflette nella Gretsch Brooklyn Series: batterie realizzate a mano nella factory di Ridgeland (South Carolina) ed ora disponibili anche in Europa. Suono distintivo riconoscibile all’istante, i tamburi della Brooklyn Series prevedono fusti di 6 strati di acero/pioppo del Nord America (di densità lievemente inferiore a quella dei legni adottati per la serie USA Custom), bordi di 30 gradi e la tipica finitura interna Gretsch Silver Sealer. Tom e rullante sono equipaggiati dei cerchi Gretsch 302 a doppia flangia (mm3): un tratto distintivo del costruttore statunitense,  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi X

ABB Handcrafted Custom Drums rullanti potenti e performanti…che non passano inosservati!

Un che di casa nostra negli incredibili rullanti ABB fabbricati in Inghilterra dal batterista/artigiano italiano Raniero Abbaticola... Tutte le parti costituenti un rullante ABB Drums (eccetto i cerchi tendipelle, le viti e la cordiera), sono realizzate a mano da Raniero Abbaticola, uno stravagante musicista/artigiano di origini italiane ma residente a Thurrock, nell’Essex britannico. Fusti realizzati completamente a mano in alluminio, rame, ottone, acciaio, legno ed anche in tutte le combinazioni possibili di tali materiali. RULLANTI IN METALLO E IN LEGNO Nella maggior parte dei casi, i fusti dei rullanti ABB sono in metallo, con la superficie esterna rigata, graffiata, colpita o martellata,  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

CAVALERA CONSPIRACY Psychosis

Con il loro quarto album, Psychosis, i Cavalera Conspiracy sembrano aver trovato finalmente la definitiva identità musicale rincorsa fin dai tempi di Inflikted (2008), album di debutto che rappresenta finora il capitolo di maggior successo commerciale. Più lontani dall'immagine di side project che i media e il grande pubblico gli hanno attribuito dal loro esordio, i Cavalera Conspiracy con questo nuovo lavoro dimostrano di avere idee chiare e grinta da vendere. Reduci dai lusinghieri riscontri del precedente cd Pandemonium (2014), i fratelli Max Cavalera (voce e chitarra) e Igor Cavalera (batteria), insieme a Marc Rizzo (Soulfly) alla chitarra e  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154