Drum Club n.9 2017  Settembre


Gli articoli in questo numero:
Charlie Watts, semplicemente cool!, WARRANT STEVEN SWEET LOUDER HARDER FASTER, MORBID ANGEL il nuovo album è in arrivo, ce ne parla SCOTT FULLER, THE FERRYMEN MIKE TERRANA , MICHI DEI ROSSI Classic Orme dal pop alla romanza, MR. BIG MATT STARR Defying Gravity, GENE HOGLAN The Atomic Clock: The Clock Strikes Two, VATER la nuova bacchetta Leonard - Mariano Barba Signature, SELA CaSela Black Dark Nut Cajon, SABIAN tre nuovi piatti ampliano la XSR Series, PROMARK FireGrain, le bacchette temprate col fuoco, PAISTE la nuova 900 Series con il Bronze 2oo2, MAPEX Saturn V Tour 20”, LP celebra la collaborazione con Carlos Santana, DrumChecker Kick-Ass 1 Reso-Head, LUDWIG Club Date USA Series Drums ritorno al passato…, DREAM CYMBALS Dark Matter Series piatti pensati per jazz e fusion, MASSIMO BONANNO The Rolling Stones 1961-2016, PEPPE SANNINO Percussioni in Pratica, Cubane, The Unity The Unity, Paolo Baltaro The Day After The Night Before (Original Soundtracks for Imaginary Movies) , FROM THE DUST RETURNED Homecoming, DE JOHNNETTE GRENADIER MEDESKI SCOFIELD Hudson, QUIET RIOT Road Rage, SLINGERLAND Copper Drums – Anno 1973




inizia a sfogliare la rivista...

interviste

MICHI DEI ROSSI Classic Orme dal pop alla romanza

A colloquio con Michi Dei Rossi, autore dell’album ClassicOrme, con cui rivisita in chiave classica alcune dei più noti brani della band veneziana dal 1972 ad oggi… Con il disco ClassicOrme (LoVe Music 2017/distribuzione Self) Le Orme – lo storico gruppo italiano di rock progressive – conclude un ciclo. “Siamo partiti dalla classica e lì ritorniamo. Il cerchio si è chiuso con questo disco…” – ci dice Michi Dei Rossi, drummer e leader della band. Infatti, in Ad Gloriam (il primo 33 giri de Le Orme del 1968), c’è un piccolo passaggio di musica classica per clavicembalo, mentre nell’album Collage  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

SELA CaSela Black Dark Nut Cajon

Da oltre 15 anni il marchio Sela si pone tra i costruttori di cajon di riferimento; un marchio teutonico, la cui filosofia è riassumibile in due significative parole: innovazione e qualità. Ogni cajon del catalogo Sela viene costruito a mano in Germania, testato e quindi spedito al destinatario il quale, come assicura il brand, dovrà essere soddisfatto al 100% della qualità, suono e look dello strumento acquistato. Oggi il catalogo Sela è davvero ampio e variegato e propone cajon in numerose fogge e versioni: tradizionali, mini, dotati di cordiera e specifiche regolazioni, destinati all’utilizzo professionale e proposti in numerose accattivanti  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi X

LUDWIG Club Date USA Series Drums ritorno al passato…

Tornando indietro nel tempo, ma molto tempo, la definizione Club Date appare per la prima volta nel catalogo Ludwig nel 1949. Si trattava di tamburi realizzati con il fusto Ludwig Aerocraft in tre strati (mogano/pioppo/mogano) laminati e rinforzati ai bordi tramite anelli di acero solido e spesso, in grado di garantire la rotondità e la robustezza del fusto nel tempo. Un fusto peraltro molto leggero, proprio come nelle intenzioni del leggendario William Frederick Ludwig Senior che lo aveva progettato nel 1910. I tamburi Ludwig Club Date venivano realizzati con questo eccellente e risonante fusto in legno e dotati di un  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

MASSIMO BONANNO The Rolling Stones 1961-2016

Massimo Bonanno è uno dei massimi esperti internazionali dei Rolling Stones. E’ nato a Genova nel 1953 e negli anni Ottanta si è trasferito per lunghi periodi a Londra dove ha iniziato a raccogliere materiale sui Rolling Stones per poi scrivere libri ad essi dedicati. Alle pietre rotolanti britanniche ha dedicato soprattutto il volume “The Rolling Stones Chronicle” (pubblicato nel 1990 in Inghilterra, Stati Uniti e altri Paesi: vera pietra miliare sulla band su scala internazionale). Inoltre, a Bonanno, il sito ufficiale dei Rolling Stones ha consegnato il ruolo di curare gli archivi dei tour e dei concerti della band.  ...continua a leggerlo sulla rivista!

vintage

SLINGERLAND Copper Drums – Anno 1973

Gli anni Settanta sono stati un decennio in cui invenzioni e innovazioni erano all’ordine del giorno. Anni in cui i più noti costruttori di strumenti musicali nel mondo, riuscivano a presentare strumenti unici, mai visti prima, rivoluzionari. Tra i marchi che si diedero un gran da fare, vi è Slingerland, con le sue rinomate batterie utilizzate dagli immortali Gene Krupa, Buddy Rich, Sid Catlett, Irving Cottler, Roy Haynes, Don Lamond, Dave Tough, Dave Bailey, Jake Hanna, Barrett Deems, Joe Cusatis, Nigel Olsson… In competizione con l’innovativa Ludwig Drum Company in quel di Chicago, Slingerland – sotto la guida di Henry  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154