Drum Club n.1 2021  Marzo


In questo numero:
Largo ai giovani! Il numero di marzo 2021 di Drum Club punta tutto sulla freschezza e la grinta del rock firmato Levara. Il trio composto da Josh Devine, Trevor Lukather e Jules Galli debutta con l'omonimo album in studio, e noi abbiamo deciso di dedicare a Josh e alla sua band la nostra copertina. Come sempre all'interno della rivista trovate però molto altro, ecco quindi che per questa nuova uscita vi proponiamo le interviste a nientemeno che Jimmy Chamberlin (Smashing Pumpkins e Complex), Shirazette Tinnin, e Christopher Williams degli Accept! Infine, in un approfondimento dedicato, il nostro Eugenio Palermo ripercorre con voi le gesta di Stephen Perkins e dei suoi Jane's Addiction. Per quanto riguarda le prove strumenti, il nuovo numero si concentra sui rullanti 2021 presentati da Tama Drums e sulla nuova serie di rullanti Yamaha CRS Series Brass Shell. Per completare la sezione tecnica abbiamo deciso di riservare uno spazio speciale ad ASBA Drums ed alla sua produzione vintage. Non dimenticatevi che - come tutti i mesi - la didattica di Drum Club comprende svariati articoli ed approfondimenti, curati nello specifico da Marco Bellagamba , Carlo Catalano, Gianfabio Cappello, Davide Ferrante. Andre Ge, Elia Micheletto, The BeatMaker e Marco Zambruni




inizia a sfogliare la rivista...

disco in vetrina

FOO FIGHTERS Medicine At Midnight

Ultimo lavoro targato Foo Fighters, Medicine At Midnight è uscito il 5 febbraio 2021 e fa sfoggio di una band approdata a uno stato di maturità che per molti versi coincide anche con uno stato di grazia fatto di momenti catartici e carichi di pathos. Si tratta di uno stato di grazia che permette alla band di Seattle di mettere mano al cospicuo bagaglio espressivo, ma anche di prendersi licenze poetiche e stilistiche che vanno ad aggiungere il giusto livello di pepe ad una ricetta ormai consolidata da tempo. Traduzione? Medicine At Midnight (RCA/Roswell), regala 9 brani di un rock  ...continua a leggerlo sulla rivista!

history

STEPHEN PERKINS Jane’s Addiction, Nothing’s Shocking

Maledetti anni Novanta. Così vuoti, così disperati, così folli. Così vivi. Ma la loro epopea inizia nel 1988, quando viene pubblicato Nothing’s Shocking, il primo studio album dei losangelini Jane’s Addiction, la matrice primaria di quel miscuglio variegato e inquieto di post-hardcore, post-metal e hard rock anni Settanta che esploderà nel decennio successivo conquistando il grande pubblico e che verrà definito, a partire proprio da loro, come rock alternativo.   Grazie ai Jane’s Addiction, i concittadini Red Hot Chili Peppers, RATM, Tool e Korn, oltre ai futuri profeti del grunge Nirvana, Alice In Chains, Soundgarden e Smashing Pumpkins (come da loro  ...continua a leggerlo sulla rivista!

interviste

ACCEPT Too Mean To Die, Christopher Williams

Too Mean To Die è il 16esimo album targato Accept, una iniezione di potenza ed energia e, come assicura la metal band teutonica, con un preciso intento: “strappare i fan da ogni letargia da coronavirus, sin dalla prima nota! Un album di metal duro, diretto e privo di compromessi. Siamo troppo cattivi per morire! Gli Accept non si fanno abbattere…”   Risollevare gli stati d’animo dal senso di ansia ed angoscia provocata dalla pandemia da coronavirus: è questo l’intento degli Accept con il loro nuovo Too Mean To Die, uscito il 29 gennaio 2021 su Nuclear Blast. E chi meglio della  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi x

TAMA i nuovi rullanti 2021

Presentati al NAMM Show dello scorso gennaio 2021 (versione online), i nuovi rullanti di casa Tama hanno entusiasmato da subito numerosi batteristi sparsi per il globo. Si tratta di rullanti unici nel loro genere, pensati per ambiti ed esigenze timbrico/sonore specifiche: tutti con un gran suono ed un look che non passa inosservato… Durante il forzato lockdown parecchi musicisti hanno approfittato del momento per sistemare il loro parco strumenti: pulire, aggiustare, ottimizzare e magari anche rinnovare qualche pezzo. Tama, il gigante nipponico dei tamburi, non si è fatto trovare impreparato ed ha realizzato una serie di rullanti interessanti, per coloro  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

METRONHOMME Tutto il tempo del mondo – 1. òikos

In tempi di pandemia, la musica può rappresentare ancor di più un rifugio importante nel quale trovare una nuova dimensione capace di adeguarsi al dramma che si vive fuori dalle mura di casa. Sapersi adattare, reinventare e trovare una nuova forma al proprio modo di comporre e di suonare è un po’ come definire il concetto di “resilienza musicale”. Concetto, questo, ben espresso dai Metronhomme, gruppo rock/jazz/prog proveniente da Macerata. Attivi dal 2003, propongono un nuovo lavoro che porta come titolo: “Tutto il tempo del mondo – 1. òikos”. Si tratta di un EP di sette brani, per ora disponibili  ...continua a leggerlo sulla rivista!

vintage

ASBA la serie di tamburi che spopola negli anni Cinquanta

Tra i marchi di tamburi che si sono affermati nel secolo scorso e che hanno contribuito all’innovazione di strumenti ed accessori sempre più performanti, figura indubbiamente ASBA, marchio fondato in Francia nel 1927. Anno 1927 – Situata a Limeil, nei pressi di Parigi, Asba inizia la sua avventura con la costruzione di trombe, sassofoni, chitarre, sordine, leggii ed accessori vari per le orchestre sinfoniche. Negli anni Trenta inizia a realizzare strumenti a percussione per l’orchestra del celebre Moulin Rouge parigino. Dopo la tragica Seconda guerra mondiale, Asba riprende la produzione di tamburi, soprattutto per gli allora nuovi stili musicali –  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154