Drum Club n.2 2020  Aprile


In questo numero:
Il numero di Aprile/Maggio di Drum Club è pronto per farvi compagnia in questi tempi difficili, e vista la situazione abbiamo deciso di chiamare in cattedra nientemeno che Neil Peart. Con la sua scomparsa Peart ha lasciato un vuoto incolmabile, e con la coverstory di questo numero vogliamo omaggiare tutto ciò che ha rappresentato non soltanto per il settore della batteria, ma soprattutto per il mondo della musica. Insieme allo speciale dedicato a Peart troverete anche le interviste a Norman Leggio degli Psychotic Waltz, Sean Paddock, Helly, Fabio Alessandrini degli Annihilator, e Craig Blundell. I test di questo mese sono dedicati a Ludwig Classic Oak ed al pedale Tama DynaSync. Gli album del mese: Novena, Kvelertak, Yuri Gagarin e Riot.




inizia a sfogliare la rivista...

interviste

NEIL PEART ritratto di un artista

Quando Neil Peart ci ha lasciati lo scorso 7 gennaio 2020 a Santa Monica (USA), il mondo del rock si è fermato per un lungo attimo. Dolore, stupore e incredulità per la prematura scomparsa di un musicista definito in tantissimi modi: geniale, innovativo, eclettico, ispirato ed ispiratore. Un caposcuola del drumming – Neil – colui che tanto ha contribuito a portare tanti giovani ad innamorarsi della batteria. Ma non è tutto. Già, perché a dare ulteriore caratura alla figura di Neil Ellwood Peart (nato a Hamilton, nell’Ontario canadese, il 12 settembre 1952), uomo così schivo e riservato, è sempre stata  ...continua a leggerlo sulla rivista!

nello studio di...

SEAN PADDOCK

Testo e foto di Sayre Berman DA NASHVILLE, Tennessee Traduzione di Rossana Pasturenzi Quando Sean Paddock non è in tour con Kenny Chesney, è nel suo home-studio davanti al fiume. Sean aveva adibito a studio una piccola zona della sua precedente casa a Mt. Juliet (Tennessee), ma il fatto di essersi trasferito nella sua nuova casa gli ha consentito maggiore libertà di azione: dunque, di realizzarsi uno spazio tagliato su  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi x

TAMA Dyna-Sync Bass Drum Pedal

Il nome Tama, si sa, è un punto di riferimento per i batteristi sin dagli anni Settanta. Tamburi, drumkit, finiture di ottima fattura e suoni in grado di soddisfare le esigenze più diverse. Ma non solo. La popolarità del marchio nipponico è legata anche agli accessori: funzionali, ben realizzati, versatili e robusti: strumenti costantemente innovativi e destinati a un pubblico sempre più esigente. Ora si aggiunge l’innovativo Dyna-Sync, il nuovo pedale per la cassa deciso a porsi come futuro standard di riferimento del mercato. Acronimo di Dynamic Synchronization System, il nuovo Dyna-Sync è un pedale che sfrutta tre funzioni meccaniche  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

NOVENA Eleventh Hour

Chi nel 2016 si era meravigliato della varietà delle atmosfere di Secondary Genesis – il debut Ep dei Novena (rock/metal prog band britannica) – con Eleventh Hour avrà la conferma di quel che sa fare il dinamico sestetto… e non senza qualche sorpresa supplementare. Ecco la formazione al completo: al microfono Ross Jennings (in arrivo da Haken e dagli Shattered Fortress di Mike Portnoy), oltre a Gareth Mason (Slice The Cake). Harrison White, alla chitarra e tastiere; Dan Thornton alla chitarra (ex HAARP Machine, ex No Sin Evades His Gaze); al basso Moat Lowe (Slugdge ed ex NSEHG) e alla  ...continua a leggerlo sulla rivista!

report

NAMM SHOW 2020

Testo di Wayne Blanchard Foto di Dennis Boxem Traduzione di Rossana Pasturenzi Anche quest’anno, quattro giorni a vedere nuovi fantastici strumenti, ascoltare un sacco di musicisti, incontrare amici e personaggi famosi. Quest’anno l’atmosfera del NAMM Show è stata molto positiva, con visitatori e fans giunti a respirare l’aria della kermesse in quel di Anaheim, California. Disneyland è dall’altra parte della strada e quasi arrivi a pensare che il NAMM, il più grande show della musica sul pianeta Terra, sia una nuova invenzione di Walt Disney… Così, per tutti coloro che ci dicono che andare al NAMM sarebbe un sogno, con le righe che  ...continua a leggerlo sulla rivista!

spotlight

HELLY

Noale, una tranquilla località alle porte di Venezia, è la casa di... Helly. Elisa Montin – la giovane batterista veneta che si cela dietro allo pseudonimo Helly – dimostra sin da bambina una passione sconfinata per i tamburi e il ritmo. Grazie alla sua naturale attitudine, unita a tenacia, costanza e studio, Helly diviene una professionista, apprezzata per il suo stile ed originalità e la capacità di immergere il suo drumming nei contesti più diversi. ……………………………………………………………………………………. Drumkit 22” (cassa) – 10” e 12” (tom) – 14” e 16” (timpano) – 14” (rullante) – TRX Cymbals 20” Heavy Ride MDM – 14”  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154