SIMON PHILLIPS: Protocol V

Patrizia Marinelli 01 mar 2022
L’avventura targata Protocol, il side-project di Simon Phillips, inizia alla fine degli Ottanta ed ora sfocia nel nuovo e quinto capitolo uscito il 4 febbraio 2022: un viaggio nel groove più spumeggiante, tra melodie trascinanti, atmosfere jazzy e colori vividi e coinvolgenti.

Si è seduto dietro la batteria del leggendario Keith Moon per la live-reunion degli Who del 1989 ed ha ereditato lo sgabello del compianto Jeff Porcaro dei Toto dal 1992 al 2014 (con due anni di break nel mezzo, per essere precisi). Basterebbero queste credenziali per intuire la caratura del suo talento e la sua reputazione sulla scena pop/rock/jazz internazionale. Ebbene, sì… stiamo parlando di Simon Phillips tra i batteristi più iconici della sua generazione, nonché mentore e riferimento-primo per centinaia di musicisti sparsi per il globo.

Nato a Londra il 6 febbraio 1957, Simon Phillips ha consegnato i suoi irresistibili groove, il suo open-handed-style preciso e puntuale, e tanta, tanta anima, a produzioni di gran peso dei generi più diversi. Jeff Beck, Gil Evans, Stanley Clarke, Frank Zappa, Pete Townshend, Gary Moore, Jack Bruce, 10CC, Nick Kershaw, Judas Priest, Whitesnake, Mike Rutherford, Peter Gabriel, Joe Satriani, Phil Manzanera, Asia, Tears For Fears… sono infatti alcuni ...
l'articolo continua  

info intervista

Simon Phillips
Simon Phillips
Protocol V

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154