MIKE MANGINI, Dream Theater, Distance Over Time

Susy Marinelli 01 feb 2019
Un tocco più heavy e uno meno symphonic e – su tutto – l’invariato (elevatissimo) standard esecutivo che ha reso i Dream Theater una delle band, se non la band, più blasonata del cosiddetto new progressive rock. Queste le parole che, in buona sintesi, possono condensare i contenuti di Distance Over Time, il nuovo album della band di Boston in uscita il 22 febbraio 2019...

Con il nuovo Distance Over Time, i Dream Teather ribadiscono tutta la loro caratura in quanto a sound, spirito, energia ed interplay. L’eccellenza sintetizzata in una band, verrebbe da dire... A tale risultato contribuisce Mike Mangini (classe 1963) che in questo nuovo album – in uscita il 22 febbraio 2019 per InsideOut/Sony Music – porta non solo il suo drumming da caposcuola, ma anche la sua abilità di compositore.

Con i Dream Theater dal 2011, Mike Mangini eredita lo sgabello di Mike Portnoy: un compito arduo, che riesce a sostenere alla perfezione grazie al suo drumming d’alta scuola, alla sua dimestichezza con le ritmiche e partiture più intricate ed alla capacità di entrare nel respiro della band e dell’enorme seguito di fan sparsi in ogni latitudine del globo.

Con album come ...
l'articolo continua  

info intervista

Dream Theater
Mike Mangini
Distance Over Time

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154